lunedì 27 settembre 2010

Che fine ho fatto?

Sicuramente è la cosa che gli amici si stannpo chiedendo....
Sono sempre qui, la stagione ormai è finita, le uscite calano  e in casa bisogna dare spazio alla famiglia.
Per prima cosa riassumiamo le uscite.
Domenica Mattina 19 uscita con gli amici, volevo farmi 50 km in scioltezza, alla fine risultavano 100 alla media quasi dei 30 km/h sempre davanti a tirare inseite al Gambone, dislivello quasi inesistente. Giovedi uscita sempre in BDC pestando un pochetto ma senza affanno, circa 35 km, partiti alle 18.10 arrivati dopo poco più di 1 ora con la luce soffusa, mi sa che resterà l'ultima uscita serale... Sabato invece la mattina avevo un impegno, stiamo cambiando gli infissi di casa, cosi sono uscito nel pomeriggio assieme a l Pres e a Michele, un amico appena iscritto alla Free-Bike. uscita blanda ho raggiunto i 135 bpm sul cavalcavia poi quasi sempre a 100-110. 1 ora e mezza circa con sosta caffè cosi al rientro sono passato a prendere Martina al'oratorio dove aveva inaugurato  il catechismo 2011.
Adesso si fanno programmi per la prossima stagione, stò aspettando l'ufficialità del Circuito Nobili e Super Nobili cosi potrò programmare le gare assieme al Challenge Giordana.
Niente preparatore, mi affido al programma dello scorso anno di Juri, ai libri che ho letto, ai consigli degli amici. Adesso stò valutando di fare Ottobre e Novembre con la corsa a piedi durante la settima e uscite in MTB o BDC leggere nei fine settimana. Dal 1 dicembre penso di cominciare la stagione 2011 con il fondo.

sabato 18 settembre 2010

LO SQUALO E' IL RE DI SPAGNA

Dopo il giro la Liquigas si fa anche la Vuelta!
Dopo Basso ecco Nibali!
Dopo un giro da protagonista, una Vuelta da Capitano.
GRANDE

Puntato il canale Eurosport di sky, mi sono visto le fasi finali della tappa. Peccato che a 5 km il segnale è sparito. riesco a riprenderlo in tempo, manca 1 km , Vincenzo "rischia" anche la vittoria di tappa su un muro in cemento al 20%. A circa 6 km attacco di Frank Schleckrispondo i primi tre della classifica, poi rasoiata di Mosquera che allunga.  Perdo il segnale ma Vincenzo sale del suo passo senza rispondere agli attacchi. Sarà la tattica giusta, sale sale sale, alla fine a 100 mt affianca Mosquera che però riesce a vincere la tappa. Terzo  Rodriguez che forse si aggiudica anche il podio della Vuelta.

Uscita in MTB

Questa mattina mi sono fatto un uscita a rischio.
Primo sabato di Scuola e cosi la partenza viene posticipata alle 8.15. Siamo in tre, io Vito e Ribulì, l'idea è di andare in Quarone, ma a Vito gli viene la fantastica pensata di salire da Monticelli Brusati. Partenza con le solite chiacchiere, ma già verso Ome le gambe girano a mille, abbassiamo l'andatura e a Monticelli, cominciamo la salitella. Puntata alle Cascate, non le avevo mai viste, dovrò portarci Martina, è un posto molto tranquillo e sembra di essere in un luogo incantato, la cascata è di 3 mt, ma a fianco c'è una scala in ferro che a dire di Vito, ti porta nel tratto successivo dove si ha la possibilità di fare un percorso su ferrata. Anche per i bimbi. Rientriamo a Gaina, località di Monticelli e al bivio prendiamo per una cementina. Quando scaricherò i dati noterete l'impennata, si va subito a doppia cifra e vicini al 20%. saliamo tranquilli fino a quando la strada da cemento diventa una pietraia, qui il primo pezzo lo riesco a fare poi la paura di perdere l'equilibrio e di non sganciarmi mi fa desistere dall'impegno, la gamba c'è ma manca appunto la sicurezza dell'equilibrio. Ok siamo quasi fermi, ma una botta al fianco dopo me la porto per settimane dopo. Tranne un paio di pezzi fatti appunto a mano..... arriviamo direttamente a S.Giovanni di Polaveno. Ci fermiamo al solito bar per un Caffè e poi decidiamo per Quarone passando da Brione, l'alternativa era Visalla, ma il cielo non promette bene, cosi via per la prima opzione. Arrivati in Quarone, scendiamo alle Civine e poi salutando Silvio (Vito) che si ferma a casa io e Pierangelo  proseguiamo verso il centro di Gussago. Mi tolgo lo spolverino, ma non faccio a tempo a metterlo in tasca che comincia a piovigginare, cosi mi rimetto il tutto e alzando un po il ritmo mi dirigo verso Castegnato. Alla fine circa 40 km e alle 11 ero sotto la odccia.
Bel giro bella compagnia , peccato solo per il Pres, presnente alla partenza in BDC perchè non vuole più usare la MTB! che Bebò!

lunedì 13 settembre 2010

Cima Tombea

LINK CIMA TOMBEA
3621 mt di dilsivello...... x 89 km devo controllare con gli altri a memoria dovrebbero essere al massimo 2850 mt per 90 km.
Eccoci a Metà salita prima del Tombea
Partenza da Navazzo e percorriamo la strada a fianco  del lago di Valvestino, fino a Magasa, dove si prende per una "diritta via" abbastanza impegnativa. Qui la strada comincia a tirare bene, e un primo tratto cementato fa registrare un bel 23% dal garmin di Celli. La strada entra in un bosco, successivamente diventa un paesaggio a basa di pietre, sia nella montagna ma anche lungo la strada. Dobbiamo usare il rampichino  per salvare la gamba ma sopratutto per tenere equilibrio tra le pietre smosse lungo la strada.  a Metà ci fermiamo per la foto, poi si riparte arrivando in cima dove da un lato si vede il Lago d'Idro e dalll'altro quello di Garda. La prima discesa è molto impegnativa, la faccio a piano ho paura sia delle pietre che rendono la bici incontrollabile sia delle mie vertigini, infatti questo primo km di discesa costeggia proprio un bello strapiombo. Arriviamo a fondo valle appena prima di Vesio, dove in un bellissimo ristorante ci attenda una prima pausa. Abbiamo fatto circa 45 km,ma il Gambone ci riserva una bella sorpresa. A dir suo non dovrebbe mancare tanto, ma alla fine scopriremo che eravamo a metà giro. La Salita successiva ci porta prima a Tignale e da qui una salita di circa 7 km ( sembravano molti di più) bella tosta ci porta in quota per poi affrontare prima un falsopiano e poi un'altra piccola salita molto tecnica. Discesa a tutta verso Navazzo per prendere la macchina e ritoranare a casa. Alla fine ho visto posti che non avevo mai visto, nemmeno in macchina: come sempre il Gambone mi ha portato in bellissimi luoghi.... Tribolando ma ci siamo andati.
Siamo in Cima
Posto alcune foto.
Pingui, Cacciatore e Bin Laden a sx verso Idro a dx per il Tremalzo




domenica 12 settembre 2010

Aperitivo....Cima Tombea

Ieri Girone in MTB. Partiti alle 7 da casa arriviamo a Navazzo dopo le 8, inforchiamo le bici e via.... direzione Cima Tombea. Nel prossimo post racconterò posterò foto, vi anticipo solo 90 km 2800 mt di dislivello, oltre 7 ore di bici ritorno a casa dopo le 19.
Questa Mattina giorno speciale, sono al battesimo della mia pronipote.... Auguri Gloria

giovedì 9 settembre 2010

Resoconto Agosto 2010

Per fortuna che avevo la GF in Austria....

in sole 11 uscite ho fatto:

725,03 km
30 h 02 min 44 sec
8.896 mt di dislivello

PRESTIGIO 2010

9 Gare su 10


GRAZIE A:

11/04 SELLE ITALIA
1)  Rossana e Martina che hanno pazientemente atteso a casa ad ogni mia trasferta!
25/04 FELICE GIMONDI
2) Mauro e Domenico che mi hanno aiutato ad affrontare ogni GF sentendomi forte ed invincibile!
01/05 X COLLI
3) Juri al secolo JFB07 che mi ha seguito negli allenamenti!
23/05 NOVE COLLI
4) Volontari  e Forze dell'Ordine presenti in ogni GF che mi hanno coccolato ai ristori e protetto agli incroci!
20/06 SPORTFUL
5) Amici della Freebike che mi hanno accompagnato negli allenamenti!
04/07 FAUSTO COPPI
6) Marco e Roby amici di blog che mi hanno sempre sostenuto e consigliato!
18/07 PINARELLO
7) Luca ( Clodovico) e Marcello che mi hanno permesso di partecipare alla Oetztaler Radmarathon
29/08 OETZTALER RADMARATHON
8) Mia Cervelo R3 2010 che per tutti i 1540 km non ha mai avuto un problema
05/09 COLNAGO
9) Le mie gambe, i miei polmoni, la mia testa... a ME STESSO!

domenica 5 settembre 2010

GF Colnago

Ho finito! con questa un bel 9/10 per il Prestigio 2010.
La gara in se non mi è piaciuta, ottima organizzazione, ottimo i controlli lungo la strada, ottimi i ristori, ma.. le strade ORRENDE da incubo e poi soffro questi mangia e bevi senza contare gli strappi a doppia cifra ma vicini al 20. Sveglia alle 5.45 colazione e alle 6.30 si parte. Dopo il ritiro del pettorale, ci avviciniamo alla griglia. Puntuali si parte. Qui come al solito perdo le ruote, riesco a raggiungere il Tuttologo che non sta molto bene ( come del resto il sottoscritto), il Pres lo prendo in cima della prima salita, un 3 km con punte quasi al 20%. Lo prendo perchè è fermo ad aspettarci. Attendiamo e ricompattato il trio  si parte. Qui non esiste discesa e ci facciamo tutte le colline della zona, e finalmente un po di sollievo con una discesa. Seconda volta che perdo le ruote, cosi da solo devo rientrare, una faticaccia!  Eccoci siamo alla strada per il S.Barbara. Salita di 18 km con una pendenza media del 6% e una punta del 14% ( ma per me è molto di piu). Cerco di tenere il mio ritmo, dico agli amici che li aspetto in cima, ma a 3/4 mi raggiungono e cosi assieme conquistiamo i 100 e passa metri della salita. Qui la discesa da incubo, segnalata ad ogni curva ed ogni buca, ma comunque pericolosa. Per finire il Passo Cerro. qui la salita è continua e dolce, solo verso la fine ha delle impennate, ma non come le precedenti. La discesa del Cerro risulterà migliore ma sempre pericolosa. In fondo prendiamo un buon gruppo, ma prima della svolta verso l'ultimo dente di 2 km al 8% ecco che il Pres rifora ( la prima volta sul Cerro). Perdiamo il gruppo, e saremo poi noi, assieme ad altri due a portare il nostro all'arrivo. Tagliamo il traguardo in linea come sempre festeggiando il Pres che ha fatto 10/10.
Niente Pasta Party, voglio ritornare a casa, Venerdi notte avevo la febbre, Sabato uno scarico di 1 ora ma il fisico non era a posto, oggi gara con raffreddore, una fatica immensa a respirare e un continuo dolore sul petto e in testa. Alla fine ho anche spinto bene, ma ero stracotto, Ora una tosse secchissima mi accompagna, finisco il post e poi a letto. Ormai il Prestigio è finito, salto la Gimondi Bike, uscirò in MTB e ancora magari con la BDC finiamo questa lunga stagione con gli amici senza l'assillo delle tabelle e degli allenamenti.

venerdì 3 settembre 2010

eccheca...o

Ho appena cambiato la S2 con nuova R3 e questi cosa fanno...... ma è proprio bella!
da Ser Pecora e dal Diretur direttamente dall'Eurobike 2010!

giovedì 2 settembre 2010

Ruote in carbonio

Le ho usate una volta, questa sera forse le monto... forse, dato che ho intenzione di venderle.